110% prodotto italiano
 -

La tranquillità di un PARQUET in BAGNO


Se fino a qualche anno fa era considerata una scelta quasi sconsiderata, oggi viene inserito con estrema frequenza e serenità. Infatti le nuove tecnologie di finiture garantiscono il massimo della protezione alla superfice lignea. Il calore di un parquet in bagno garantisce inoltre piacevoli comfort.

Si può affermare con certezza che un parquet CADORIN, con struttura a due o tre strati e protetto a vernice o ad olio naturale (finiture che offrono al pavimento in legno una grande protezione), sia assolutamente idoneo all’ambiente bagno. Nessun limite invece esiste per quanto riguarda la specie legnosa: i listoni possono essere in Noce, Quercia, Rovere e Olmo. Idem per le finiture e le lavorazioni che, nel caso di Cadorin, possono essere ad esempio, spazzolato effetto crudo, sbiancato oliato oppure a taglio sega.

Le uniche raccomandazioni sono tenere sempre ben arieggiato il bagno per evitare che l’umidità – causata anche dall’utilizzo di docce o vasche – si depositi all’interno della stanza ed evitare che l’acqua ristagni sul parquet. Ma questo vale anche per tutti gli altri ambienti della casa (come soggiorno, camera o cucina) che hanno dei pavimenti in legno… quindi nessun timore nel posare il parquet anche in bagno!

Per quanto riguarda in particolare il listone Cadorin l'incastro adottato è già sigillante: ciò significa che, una volta chiuso, ha una buona aderenza ermetica a vita. Si raccomanda in fase di posa che l’installatore del parquet sigilli le fughe perimetrali, i tagli delle tavole in corso di posa o a ridosso di vasche e doccia. Sono inoltre consigliati idonei sigillanti per incastri che chiudono ermeticamente e definitivamente l’unione delle liste.

Visita la photogallery e tutti gli ambienti "bagno"