110% prodotto italiano
Menu
Parquet: idee e approfondimenti -

FAQ


D: Qual è la differenza tra tavolato monostrato massiccio e listone a tre strati di legno massiccio?

R: La differenza tra le due tipologie di listone riguarda soprattutto la consistenza che queste possono offrire. La struttura tre strati di legno incrociato Cadorin strutturata appositamente per bilanciare i naturali assestamenti del legno permette di avere listoni di grandi dimensioni. Con il monostrato massello, questo tipo di dimensioni provoca invece un risultato instabile della tavola.

Il tavolato massiccio consiste di un unico strato in legno massello. Le movimentazioni naturali del legno sono molto importanti; per questo motivo grandi dimensioni del tavolato massiccio possono più facilmente presentare tavole poco allineate, fino addirittura a grandi fessure e alterazioni del piano.

La struttura del listone a tre strati di legno massello di Cadorin è stata studiata e progettata per mantenere nel tempo la massima stabilità e tenuta, garantendo per ogni legno la giusta controbilanciatura della tavola. Il tre strati è così composto:

Primo strato superiore di legno nobile di ben 4.5 - 5 mm a seconda della specie legnosa;

Secondo strato centrale di legno massello di abete incrociato e ingegnerizzato a grande stabilità da 6 a 11 mm;

Terzo strato, detto anche controbilanciatura, dello stesso legno del primo strato in scelta natura di 4.5 – 5 mm, oppure in altri legni nobili di pari peso specifico oppure in larice austriaco, ottima specie legnosa molto strutturata.

Con il comfort di questa struttura la soluzione tre strati di legno massiccio di Cadorin permette la posa in pavimentazioni anche con riscaldamento o raffreddamento a pannelli radianti senza alcun distaccamento degli elementi per merito dell’elevata elasticità della tavola. È una struttura di grande valore, che permette di realizzare un tavolato di grandi dimensioni, garantendo la massima stabilità nel tempo.

D: Qual è la differenza tra un parquet comunemente in commercio e il listone Cadorin?

R: Sicuramente Cadorin è un marchio conosciuto per la bellezza delle finiture di superficie e per la consistenza strutturale.

Prima di tutto, i listoni Cadorin garantiscono stabilità e qualità strutturale adeguata per tavole di qualsiasi dimensione e per ogni tipologia di uso in posa, e sono garantiti per reggere nel tempo. Spesso in commercio si trova parquet con pochissimo strato di legno, oppure controbilanciato da elementi bistrati o listellari di basso livello o peso specifico. Le movimentazioni naturali del legno non sono da sottovalutare, e una lista di parquet poco strutturata è più facilmente soggetta a movimenti e dilamazioni post posa.

Certamente non meno importante è la qualità delle finiture, a vernice o olio. Nei parquet commerciali spesso si possono trovare risultati poco professionali che, anche se producono un risultato estetico piacevole nell’immediato, con il passare del tempo si dimostrano poco resistenti, si consumano o si sverniciano.

Un altro aspetto che caratterizza i listoni Cadorin è l’attenzione alla sostenibilità ambientale e alla bioedilizia. Respirare in casa aria sana priva di sostanze nocive, soprattutto in presenza di riscaldamento a pavimento.

D: Posso utilizzare il riscaldamento a pavimento con il parquet?

R: Certo, se strutturato in modo adeguato come il listone Cadorin. Oramai nel 70% dei casi il parquet viene posato su pavimenti riscaldati. Questa tipologia di riscaldamento, abbinata a un materiale come il legno, consente di ottenere un comfort abitativo ideale e naturale.

Il legno, al contrario di ceramica, gres o marmo, impedisce infatti il contatto diretto con il calore emesso dai pannelli radianti. È un materiale che riesce a tagliare la diretta trasmissione del calore distribuendosi in modo uniforme sulla superfice. Al riguardo Cadorin fornisce tutti i consigli e gli accorgimenti per una posa ottimale del parquet con un riscaldamento a pavimento.

L’uso di listoni di legno migliora notevolmente il comfort abitativo; in più, un materiale caldo e vivo come il legno è in grado di restituire vere e proprie coccole in grado di migliorare il benessere delle persone.

D: Le vernici per parquet che utilizzate sono resistenti?

R: Cadorin utilizza solo vernici di ultima generazione, professionali, idonee e indicate per parquet di alta qualità. Sono prive di piombo o induritori ceramici che aumentano la durezza superficiale ma rendono anche il parquet finto e statico come un laminato, con uno sgradevole effetto “plasticoso”.

Le finiture a vernice di Cadorin offrono la massima garanzia di protezione con un minimo spessore, garantiscono la resistenza all’uso per tutte le abitazioni private oltre a locali ad uso commerciali fino a medio traffico, e impediscono, anche dopo molto tempo, il fastidioso effetto di “sverniciatura”. Le vernici hanno inoltre ottime caratteristiche di elasticità che permettono al legno, in cado di colpi o accidenti, di estendersi senza creparsi, staccarsi o scrostarsi.

Oltre alla resistenza, regalano anche un ottimo risultato estetico, in quanto risaltano alla perfezione la bellezza e la consistenza delle venature del legno.

D: Come si mantiene un parquet finito a olio naturale?

R: Cadorin utilizza olio naturale Biofa, fra i migliori disponibili in commercio. Usato oramai da più di 15 anni nelle finiture dei listoni, permette di ottenere un’ottima copertura della superfice del legno, è di facile mantenimento e con ripristini molto duraturi. Alla consegna del parquet, Cadorin fornisce una dettagliata scheda prodotto, mentre negli imballi si possono trovare informazioni per la corretta conduzione di tutte le finiture e, nel caso di olio, alcuni consigli utili da seguire.

Bisogna tenere in considerazione che la finitura raggiunge il livello ottimale di protezione dopo circa 20-30 giorni dalla posa (se mantenuto in condizioni ottimali). In questo periodo si consiglia, nel caso si debbano svolgere altri lavori, di proteggere il parquet coprendolo con del materiale traspirante morbido e spesso. La pulizia periodica è molto semplice:

La cosa più importante è usare esclusivamente un aspirapolvere con spazzole per parquet;

Utilizzare un detergente neutro e un’emulsione protettiva adeguata saltuariamente, evitando sostanze abrasive o acide. Cadorin consiglia precisamente quali sono i prodotti naturali preferibili;

Il rinnovo dell’olio va effettuato solo se il legno lo richiede e, se il locale non è un ambiente commerciale, può avvenire anche dopo alcuni anni dalla posa.

D: Qual è l’ambiente ideale per il parquet?

R: Il parquet di legno come componente naturale ottiene il massimo delle prestazioni e bellezza se l’ambiente in cui si trova conserva una temperatura compresa tra i 15°C e i 22°C. L’umidità relativa dell’aria ambientale, invece, deve essere compresa tra il 45% e il 65%. Per mantenere questi valori si consiglia di arieggiare sempre le stanze.

D: Come faccio a essere sicuro di avere acquistato un prodotto originale Cadorin?

Purtroppo le imitazioni dei prodotti di grande qualità, soprattutto di prodotti italiani come quelli di Cadorin, sono all’ordine del giorno. Per riconoscere un listone originale Cadorin devi prestare attenzione ad alcuni elementi distintivi:

  • Il certificato di qualità che accompagna tutti i prodotti Cadorin, insieme alla Scheda Identificativa Prodotto
  • Il retro di ogni singolo listone Cadorin è marchiato con le scritte “www.cadoringroup.it” e “110% prodotto italiano”
  • Ogni fornitura è completa di una tavola con logo Cadorin griffato a laser

Per essere sempre sicuro di trovare i prodotti originali Cadorin, rivolgiti solo ai rivenditori autorizzati ed accertati che nei documenti di acquisto sia espressamente indicato il brand.

D: Come si sceglie il giusto parquet?

R: Purtroppo non è sempre facile; in commercio ci sono un’infinità di offerte e spesso è difficile capire la provenienza, la tracciabilità, la filiera o la qualità del parquet. Ecco perché Cadorin cerca di dare un aiuto, indipendentemente dal parquet scelto, con tre semplici consigli:

  • Ti deve ovviamente piacere per la parte estetica e si deve abbinare al tuo modo di pensare l’ambiente di casa. L’estetica non è però sufficiente, assicurati sempre che le finiture utilizzate siano resistenti e progettate per durare a lungo;
  • Osserva la struttura: controlla com’è fatto, non solo nella parte superficiale ma anche nella parte inferiore. Deve essere solido e salubre, e devi ottenere la tracciabilità delle materie utilizzate. Inoltre assicurati che sia garantita l’idoneità al tipo di uso/posa che ne farai (riscaldamento o raffreddamento a pavimento, posa flottante o incollata, e così via);
  • Cerca e identifica il produttore: la produzione è in Italia oppure è solo un importatore? La garanzia del produttore e la rintracciabilità dello stesso devono essere chiare e coerenti, perché devi sempre sapere a chi rivolgerti nel caso ne avessi bisogno dopo l’installazione.

Per avere sempre questi elementi sotto controllo, fatti consegnare la “scheda identificativa prodotto” del produttore – se richiesta è infatti obbligatorio fornirla, anche prima dell’ordine del parquet. La dicitura deve essere:

“La seguente scheda di identificazione del prodotto ottempera a quanto prescrive la Legge n° 126 del 10.04.1991: "Norme per L'informazione del consumatore" e Decreto Legge n° 101 del 08.02.1997: "Regolamento di attuazione" e al D.L. del 6/10/2005 nr. 206: "Codice del Consumo" e la DICHIARAZIONE DI PRESTAZIONE PRODOTTO Regolamento Europeo 305/2011”

E alla fine, goditelo!

D: Quali legni utilizzare?

R: Cadorin utilizza oltre 30 differenti scelte di specie legnose per le proprie collezioni. Ogni legno, infatti, presenta determinate caratteristiche che lo rendono ideale per un determinato utilizzo, piuttosto che un altro. Questi legni vengono usati e lavorati in modo responsabile e il più possibile sostenibile per creare collezioni di listoni diversificate, adatte a diverse esigenze e utilizzi. Tra i legni che utilizzati troviamo il rovere europeo o americano, diverse querce selvatiche, il noce nazionale europeo o americano, l’acero, il castagno, il ciliegio americano e il ciliegio europeo, il teak, e non meno importanti i legni antichi recuperati da vecchie abitazioni e molti altri ancora.

D: Cadorin si occupa anche del servizio di posa e manutenzione del parquet?

R: Cadorin è produttore e non si occupa direttamente della posa e della manutenzione, per questo motivo collabora con i propri rivenditori e posatori in modo che il cliente riceva un servizio a 360 gradi. Inoltre fornisce utili consigli per svolgere al meglio queste prestazioni. In questo modo è possibile preservare il più a lungo possibile le altissime qualità artigianali e certificate dei prodotti.

D: Quali sono i fattori che rendono i prodotti Cadorin utili per la bioedilizia?

R: Il legno è un elemento naturale, in grado di trasmettere emozioni, e da sempre fa parte della nostra vita. Offre tanti diversi vantaggi e permette, se lavorato e trattato correttamente e legalmente, di costruire ambienti belli e caldi con il minimo impatto ambientale. Cadorin si impegna ad aiutare il consumatore nel fare scelte sostenibili e green. Per questo l’azienda abbraccia i metodi di lavorazione e di costruzione della bioedilizia tramite 6 fattori principali:

  1. Legno legale e tracciabile
  2. Salubrità ambientale
  3. Produzione interamente italiana
  4. Produzione con utilizzo di fonti energetiche pulite e rinnovabili
  5. Spiccata etica lavorativa professionale
  6. Certificazioni

D: Producete anche listoni prefiniti?

R: Certamente. Per prefinito si intende il parquet completo di finitura. All’interno della vasta gamma di Cadorin si possono scegliere tra tante diverse finiture, oltre a lavorazioni superficiali esclusive che ottengono risultati esteticamente molto belli sia per pavimentazioni che per rivestimenti. Diverse sono le lavorazioni brevettate da Cadorin, e quindi esclusive.